Microsoft conferma: "Windows Live Messenger verrà ritirato all'inizio del 2013"

L'indiscrezione trapelata nei giorni scorsi si è rivelata fondata. Microsoft ha appena annunciato l'imminente ritiro di Windows Live Messenger: il celebre client di messaggistica istantanea cesserà di esistere - ad eccezione della Cina, dove è ancora molto popolare - nei primi tre mesi del 2013. Il processo di migrazione di quelle decine di milioni di utenti ancora attivi su Messenger è iniziato col rilascio di Skype 6.0 e proseguirà nel corso delle prossime settimane.

Con un post sul blog ufficiale di Skype, Microsoft ha già cominciato ad invitare gli utenti ad abbandonare Windows Live Messenger in favore di Skype, elencando tutte le interessanti funzioni di cui potranno godere una volta completata la transizione - dalle videochiamate coi contatti di Facebook alla condivisione dello schermo, dalle videochiamate di gruppo al supporto per tutte le piattaforme, compresi iPad e tablet Android.

Nell'incitare al download di Skype 6.0 e alla fusione dei due account - quello Microsoft e quello di Skype - l'azienda di Redmond anticipa anche una non precisata offerta speciale, in arrivo a fine anno, per tutti quegli utenti che aiuteranno i propri contatti di Messenger ad effettuare la migrazione.

La morte di Windows Live Messenger è ormai ufficiale, quindi non vi resta che rassegnarvi e, se non l'avete ancora fatto, cominciare a familiarizzare con Skype. Se avete dubbi o domande al riguardo, o più semplicemente volete lasciare un feedback a Microsoft, potete farlo su Twitter tramite l'hashtag #SkypeWLM o attraverso il supporto ufficiale.

Via | Skype

  • shares
  • +1
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: