Evernote ha presentato Skitch 2.0 su Android, iOS, Mac OS X e Windows

Logo di SkitchSkitch, l’applicazione per scrivere le annotazioni sulle immagini che è stata acquisita da Evernote, è tornata in versione 2.0 dopo la dismissione dei profili sul dominio originario — avvenuta appena il 10 ottobre. La prospettiva del ritiro dai marketplace, dunque, è stata temporanea: a due settimane dalla chiusura degli account su skitch.com, l’applicazione è riapparsa per Android, iOS, Mac OS X e Windows ed è accessibile con le credenziali di Evernote. Peccato che non sia stato realizzato un sistema d’importazione automatica.

Non è stata Evernote a incorporare le funzionalità dell’applicazione, ma il contrario: Skitch 2.0 supporta il salvataggio delle immagini e delle relative annotazioni nei taccuini di Evernote — al quale bisogna iscriversi per effettuare il login su entrambe. La gestione del passaggio di consegne dalla startup che manteneva Skitch non è stata delle migliori perché gli utenti hanno avuto l’onere di trasferire da sé i propri dati e fino alla settimana scorsa l’applicazione non sarebbe più dovuta esistere se non associata a Evernote.

A prescindere dalla gestione discutibile, Skitch 2.0 è pronta al download gratuito per i principali sistemi operativi – a eccezione di Linux – e propone un’interfaccia ridisegnata. Il layout è molto più “pulito” del precedente, però le funzionalità sono invariate: una feature innovativa è Pixelate, che permette d’oscurare le fotografie (ad esempio, quand'è inquadrata una targa di automobile o un volto) sfocando l’area selezionata. L’integrazione e soprattutto il login con Evernote costituisce il fulcro della nuova applicazione.

Via | Evernote

  • shares
  • +1
  • Mail