ViaCom, ultimatum a YouTube

Viacom manda un ultimatum a Youtube"Mesi di trattative non hanno permesso di arrivare ad un compromesso economico accettabile, e quindi chiediamo a YouTube/Google di rimuovere tutti i contenuti di nostra proprietà".
Questo in sintesi è l'ultimatum che ViaCom ha inviato al social network di video più famoso, recentemente diventato parte di Google.

Secondo ViaCom, gli episodi di SouthPark e Daily Show, la musica di BET e MTV e tanti altri contenuti da loro prodotti sono stati visti un miliardo di volte ma YouTube ha finora tenuto per sé gli introiti generati dalla pubblicità: inoltre i filtri promessi per evitare che venga caricato altro materiale protetto non si sono visti, o sono comunque inefficaci.

Nei giorni scorsi, soprattutto durante il CES di Las Vegas, si vociferava che Google avesse cercato più volte di accordarsi con ViaCom: questa lettera dimostra che le trattative non hanno avuto successo e si aprono diversi orizzionti.

Potremmo essere di fronte ad un tentativo di strappare una considerevole percentuale sugli introiti pubblicitari, maggiore di quella ottenuta dalle altre major, oppure ad un tentativo di ViaCom di sgombrare la rete per puntare sulla distribuzione diretta dei propri contenuti, in quanto è impensabile che rimangano confinati al solo televisore.

  • shares
  • Mail