Le donne e il web (2.0 o 1.0 che sia)


Glam Media, sito web a target prettamente femminile che vanta 7 milioni di accessi unici al mese ha raccolto 18.5 milioni di dollari da venture capitalist ultimamente, portando il suo "budget" a 30 milioni di dollari, cifra davvero notevole per una società relativamente giovane...

Questo dimostra l'interesse crescente per una nicchia di mercato ancora poco "sfruttata" (passatemi il brutto termine). Il rapporto tra donne e web è strano, o forse siamo noi uomini a vederlo come strano: c'è chi le vorrebbe relegate a siti di ricette e blog più o meno sdolcinati, chi le considera parte attiva, ma forse ancora un po' nascosta del web (sottoscritto compreso) e chi associa le parole "donna" e "web" solamente alla parola "porno" purtroppo.

Catepol, proprietaria di un blog molto seguito, mi ha gentilmente raccontato il suo rapporto con il web:

Quando hai conosciuto il web?

Ho cominciato ad utilizzare Internet nel 97 con la tesi di laurea e poi sono passata ad essere una presenza online continuativa e costruttiva occupandomi di e-learning attraverso un master che mi ha permesso di frequentare le lezioni direttamente da casa, senza dovermi trasferire.

Cosa fai su Internet?

Ho cominciato a non poter far a meno di Internet per lavorare e produrre, per informarmi e cazzeggiare, per tenermi in contatto con parenti e amici lontani, per collaborare in rete su progetti con colleghe di altre città... Cerco di approfittare e di far mie tutte le possibilità che mi offre. Dal cercare un numero di telefono al cercare informazioni... Il blog è solo una delle tante estensioni della mia voglia di comunicare.

Fai shopping online?
Sì acquisto soprattutto biglietti aerei e ferroviari, ma anche libri, evitandomi viaggi inutili nelle librerie della mia zona, di solito poco fornite.

Cosa possono fare le donne per il web italiano?
Potrebbero uscire allo scoperto e conversare, allacciare legami costruttivi a livello personale ma anche professionale, capire che Internet è la grande occasione per avere tempo per tutto il resto e che ti può semplificare la vita.

Personalmente odio quelle che dicono: "Ah io non ho tempo di mettermi al computer", "Ah io non ne capisco nulla", "Ah sono cose da uomini che hanno tempo"... Così come odio quando una donna dice di non saper fare qualcosa... Senza nemmeno provarci.

Voi cosa ne pensate? Le vostre amiche, mogli, sorelle, mamme, fidanzate navigano in Internet? Che siti frequentano? Donne che leggete Downloadblog, battete un colpo!

  • shares
  • +1
  • Mail
24 commenti Aggiorna
Ordina: