Facebook: operazione di purga di nomi e like fasulli in corso

Facebook appoggia le sue fortune su una grande serie di fattori, uno dei quali è la fiducia di poter offrire ai pubblicitari una piattaforma in cui ad ogni nome è collegata una singola persona. È quindi totalmente logico che di tanto in tanto il sistema aumenti i propri sforzi per cercare di eliminare il più gran numero possibile di account fasulli.

Questo non incide troppo duramente su quelli di noi che hanno deciso di alterare il proprio nome reale per un qualche concetto di privacy, anzi, penso che i nomi finti e i cognomi inventati resteranno ancora per parecchio tempo: il bersaglio principale sono spammer e finti like, una piaga che leva credibilità a imprese e social network.

In queste ore i numeri di Like delle pagine di molti business stanno subendo un piccolo tracollo. Prendiamo un esempio: il Texas HoldEm Poker di Zynga, un’app “storica” con milioni di Like, ne ha persi in poche ore 96.317. La quasi totalità di queste dimostrazioni di entusiasmo non era nata da persone reali, ma da account fake.

Se consideriamo che Texas HoldEm ha più di 65 milioni di utenti, il calo è praticamente impercettibile. Secondo Facebook nessuno dovrebbe perdere più dell’1% dei like. Anzi, sostiene Techcrunch, se così fosse sarebbe un segno di qualcosa che non va, magari un indicatore dell’acquisto di Like da parte del proprietario della pagina allo scopo di “gonfiare” i numeri.

Facebook, comunque, ha dichiarato da molti anni guerra alle persone finte, e persino ai nomi finti. Non esiste nessun metodo per dare la caccia a chi dovrebbe registrarsi con un nome ed invece ne presenta un altro - Se ci fosse, però, sappiate che Facebook lo userebbe volentieri.

Via | Techcrunch

  • shares
  • +1
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: