Il Codacons diffida Apple: "le nuove mappe sono sballate e potenzialmente pericolose"

Mappe Apple galleria

Dire addio alle Mappe di Google non si è rivelata una mossa saggia per Apple, che come ormai saprete ha dotato il nuovo iOS 6, il sistema operativo per iPhone, iPad ed iPod, di Mappe proprietarie presentate dalla stessa Apple come "una svolta per le mappe". Il risultato, però, è tutt'altro che ottimo: indicazioni fuorvianti, errori grossolani su luoghi famosi, nomi sbagliati e quant'altro. Le lamentele degli utenti sono all'ordine del giorno ed ora il Codacons, Coordinamento delle Associazioni per la Difesa dell'Ambiente e dei Diritti degli Utenti e dei Consumatori, ha deciso di prendere provvedimenti.

L'associazione sta preparando una diffida contro Apple, con la quale chiederà la sospensione dell'aggiornamento iOS 6 e il ritiro delle mappe contenenti errori:

Stando alle denunce degli utenti, le nuove mappe sarebbero imprecise, in alcuni casi totalmente sballate e addirittura potenzialmente pericolose. Ad esempio vi sarebbe un giardino di 35 acri denominato Airfield segnalato dalle mappe di IOS 6 come un aeroporto. Moltissimi altri luoghi, poi, risulterebbero indicati con nomi completamente errati, mentre altri, seppur importanti, sarebbero addirittura scomparsi del tutto dalle mappe, come la stazione di Paddington a Londra. Se si utilizza invece la modalità “flyover”, in grado di mostrare ricostruzioni di luoghi famosi in 3D, si scopre che la Statua della Libertà e il Ponte di Brooklyn sarebbero … svaniti nel nulla!

Mappe Apple galleria
Mappe Apple galleria
Mappe Apple galleria

Nel comunicare la notizia, il Codacons sottolinea: "appare assurdo che una società all’avanguardia come la Apple si renda protagonista di errori così imbarazzanti. Ancor più assurdo se si considerano gli elevati prezzi pagati dagli utenti per prodotti che dovrebbero rappresentare la perfezione tecnologica e che invece, come nel caso delle nuove mappe, creano confusione e delusione".

La diffida è soltanto il primo passo. L'associazione, infatti, non esclude la possibilità di intentare un'azione legale contro Apple in favore di tutti i possessori dei dispositivi mobili che sono stati coinvolti nel disagio, praticamente tutti quelli che hanno effettuato l'aggiornamento ad iOS 6.

Intanto, come precisano i colleghi di Melablog, Google sta per arrivare in soccorso degli utenti Apple rimasti orfani delle sue mappe con un'applicazione ufficiale che non dovrebbe tornare ad arrivare. Tornando alle mappe proprietarie di Apple, è da poco stato creato un tumblr, The Amazing iOS 6 Maps, che raccoglie tutti gli errori scovati dagli utenti, dai più grossolani alle imprecisioni più varie.

Via | Codacons

  • shares
  • +1
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: