HTML5 otterrà lo stato di raccomandazione soltanto a partire dal 2014

Logo di HTML5HTML5 acquisirà lo stato di raccomandazione – ovvero, sarà considerato uno standard – soltanto a partire dal quarto trimestre del 2014, cioè a ridosso del 2015: è la pianificazione offerta dal gruppo di lavoro che gestisce lo sviluppo del linguaggio e non è ancora stata approvata dal World Wide Web Consortium (W3C). La proposta non altera la programmazione ufficiosa sul completamento di HTML5 che era atteso nello stesso periodo. La notizia è importante a giustificare le dichiarazioni di Mark Zuckerberg sugli errori di Facebook.

Negli ultimi mesi, complice la decisione di Steve Jobs che ha privilegiato l’utilizzo di HTML5 a scapito delle Rich Internet Application (RIA) come Flash Player su iOS, gli aggiornamenti sull’impiego del linguaggio hanno monopolizzato le notizie circa le applicazioni web. Tuttavia, la settimana scorsa Zuckerberg ha centrato il problema: HTML5 non è ancora pronto e adottarlo in produzione comporta dei rischi. Gli utenti non sono obbligati a familiarizzare con le definizioni del W3C, ma bisogna sottolineare che HTML5 è incompleto.

Non occorre essere dei programmatori per rendersi conto che le applicazioni “native” garantiscono delle migliori performance, ma le attenuanti sono diverse. HTML5 propone già delle caratteristiche interessanti, però il linguaggio non è stato ultimato e affinché competa con le altre soluzioni disponibili bisognerà attendere il 2015. È confortante che gli sviluppatori esplorino le potenzialità di HTML5, in anticipo sulla disponibilità definitiva, perché quando arriverà la raccomandazione avranno acquisito l’esperienza necessaria.

Via | W3C

Vota l'articolo:
3.52 su 5.00 basato su 25 voti.  

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO