Microsoft agli utenti di Safari: "smettete di usare Google, cercate con Bing"

E' passato più di un mese dalla multa da 22,5 milioni di dollari imposta a Google dalla Federal Trade Commission (FTC) per la violazione delle impostazioni della privacy di Safari, ma solo ora Microsoft ha deciso di sfruttare la notizia a suo vantaggio, invitando gli utenti di Safari ad abbandonare Google e cominciare ad utilizzare il più sicuro Bing.

In una nuova pagina sulla protezione di Bing, l'azienda riepiloga i fatti principali che hanno portato la FTC a multare Google. E, a ben vedere, Microsoft non ci va giù leggera:


  • 1. Google promise che non avrebbe tracciato gli utenti di Safari.

  • 2. Google ruppe quella promessa e tracciò gli utenti di Safari senza il loro consenso.

  • 3. Google usò impropriamente le informazioni ottenute in annunci personalizzati per profitto.

  • 4. La FTC prese dei provvedimenti contro Google con una multa record da 22.5 milioni di dollari.


Dopo questa premessa, arriva l'invito ufficiale: se sei un utente di Safari, Google potrebbe averti tracciato anche se aveva promesso che non l'avrebbe fatto. Vuoi fare qualcosa al riguardo? Smettila di usare Google ed inizia a cercare con Bing. Meglio ancora, rendi Bing la tua homepage ed inizia ogni ricerca con Bing.

Il messaggio è chiaro - e non è certo la prima volta che Microsoft si schiera pubblicamente contro Google - ma quello che lascia qualche dubbio è il come Microsoft abbia intenzione di promuovere la pagina, che al momento resta una cosa a sé stante. Come dovrebbero fare gli utenti di Safari a venirne a conoscenza? Microsoft, interpellata da TheNextWeb sulla questione, non ha ancora fornito una risposta.

Via | Microsoft

  • shares
  • +1
  • Mail