Microsoft aggiunge un’opzione per recuperare i documenti con SkyDrive

Logo di Microsoft SkyDriveL’interfaccia web di SkyDrive – la soluzione di Microsoft per il salvataggio, la modifica e la distribuzione dei documenti in cloud computing – ha appena ottenuto una funzionalità semplice, quanto efficace: un nuovo cestino, simile a quello di Windows, che immagazzina i file eliminati per permetterne il recupero. La presenza del cestino è limitata a SkyDrive.com e dovrebbe approdare sulle applicazioni soltanto coi prossimi aggiornamenti. Le caratteristiche di questo strumenti non sono banali come potrebbe inizialmente sembrare.

Anzitutto, i documenti spostati nel cestino non contribuiscono a occupare lo spazio disponibile su SkyDrive — che è limitato a 7Gb rispetto ai 25Gb offerti in precedenza con Windows Live: gusto se i file arrivassero a occupare il 10% della disponibilità totale dell’utente, Microsoft rimuoverebbe i contenuti rimasti nel cestino per un minimo di 3 giorni da quelli più datati. Sotto questa soglia i documenti cancellati sono recuperabili per 30 giorni e il nuovo cestino contiene già tutti i contenuti rimossi prima dell’introduzione.

A margine dell’annuncio del cestino, Microsoft ha comunicato l’inserimento in SkyDrive dei sondaggi: grazie alla versione web di Excel, gli utenti possono utilizzare un template per creare e diffondere i sondaggi online come avviene su Spreadsheets di Google Docs. Quest’ultima funzionalità non è ancora disponibile, perché – sebbene l’utilizzo non richieda l’acquisto della suite – occorre attendere il rilascio definitivo di Excel 2013 per Windows e Mac OS X. Il cestino, al contrario, è immediatamente disponibile su SkyDrive.com.

Via | Microsoft

  • shares
  • +1
  • Mail