Google implementa i gradi di separazione da Kevin Bacon sulla ricerca

Logo di GoogleCosa c’entra l’attore hollywoodiano Kevin Bacon col motore di ricerca di Google? Apparentemente, nulla — se non per i risultati che lo riguardano: un aggiornamento dell’algoritmo di Knownledge Graph, però, l’ha portato a essere una parola-chiave delle funzionalità sperimentali offerte da Google. Quella che di primo acchito potrebbe sembrare una delle tante easter egg, ovvero un trucco nascosto dai programmatori sul motore, è diventata una risposta all’inclusione della teoria dei sei gradi di separazione circa la cinematografia.

Bacon, cinquantaquattrenne, recita dal 1978 ed è apparso in numerosi film e serie televisive, diventano un candidato ideale all’obiettivo di Google. La teoria dei gradi di separazione sostiene che tutta l’umanità sia connessa da un massimo di sei contatti intermedi: la popolarità dei social network ha permesso di darne numerose dimostrazioni e il motore, preparando il passaggio alla ricerca semantica, ha pensato d’utilizzare l’attore per sperimentare una funzionalità che potrebbe essere importante con le relazioni tra individui.

Inserendo quello di Bacon e il nome d’un altro attore, Google restituisce un punteggio da uno a sei che corrisponde ai loro gradi di separazione: se hanno recitato insieme, la cifra è pari a uno. Registi, produttori, ecc. che abbiano collaborato con entrambi elevano il punteggio da due a sei. La ricostruzione dei gradi potrebbe servire – in ambito professionale – a raggiungere più velocemente un individuo che bisogna contattare. La scelta di Google è caduta sull’attore per The Oracle of Bacon che ripropone lo stesso meccanismo.

Via | The New York Times

  • shares
  • +1
  • Mail