Bing non è un verbo come Google: Microsoft se ne fa una ragione

Il potere del "brand" Google si vede in tante cose, tra le quali anche la comune pratica di cercare un qualcosa su un motore di cerca con un verbo ben preciso: googlare. Proprio la parola googlare su Bing non deve essere piaciuta a Microsoft, che almeno per qualche tempo avrebbe provato dentro e fuori i suoi uffici a trasformare anche il proprio motore di ricerca in un verbo, che tradotto facilmente in italiano potrebbe suonare come bingare.

In quel di Redmond ci avevano provato anche piazzando il proprio motore Bing "verbizzato" qua e là, compresa la serie televisiva Hawaii Five-0 come potete vedere qui sopra. Ma secondo Mike Nichols, chief marketing officer di Bing, se ne sono fatti una ragione: bingare non sarà mai diffuso come googlare. Ecco come invece un altro membro del team marketing, Adam Sohn, ha espresso l'attuale sentimento di chi lavora a Bing:

"Credo che viviamo un conflitto ma siamo felici se qualcuno dice 'googlalo' e poi cerca su Bing dando a noi la ricerca. Coi Kleenex quando li tiri fuori dalla scatola, sono tutti gli stessi, mentre nei prodotti online le cose sono un po' diverse. Quindi se dici 'lo sto googlando', e poi vai su Bing perché è quello che hai impostato come default nel tempo, allora stai capendo il brand che stai usando."

Detto tra noi, il tentativo di sostituire googlare con bingare in sé denota una certa sudditanza nei confronti del motore di ricerca più famoso, motivo per il quale il fatto che Microsoft se ne sia definitivamente fatta una ragione non può che essere positivo per il suo reparto marketing. Tutto questo ovviamente giusto a titolo di curiosità.

Via | BGR

Vota l'articolo:
3.11 su 5.00 basato su 9 voti.  

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO