Microsoft offre di passare da Lotus a Office 365 grazie a Binary Tree

Logo di Microsoft Office 365Office 365, la suite di Microsoft per la produttività aziendale in cloud computing, è una scelta preferenziale per i clienti di Lotus: il prodotto equivalente di IBM. Binary Tree – una società specializzata in migrazioni tra piattaforme diverse – ha inserito nel proprio catalogo la possibilità di passare a Office 365 con una sensibile riduzione dei costi delle licenze. Le due offerte sono sostanzialmente identici: la differenza è nella posizione del software che con Lotus risiede sui server del cliente anziché su quelli di IBM.

Binary Tree provvede a migrare i contenuti di Notes e Domino su SharePoint e la posta elettronica su Exchange, mentre le funzioni di messaggistica istantanea dovrebbero essere gestite da Lync — una variante di Messenger per le imprese. Uno dei vantaggi nel passare a Office 365 è la possibilità d’interagire coi prodotti di Microsoft per i consumatori, in particolare Office: quest’ultimo non ha molto in comune con Lotus e si differenzia notevolmente da Office 365… ma è in grado di gestire gli stessi documenti e d’inviarli sul web.

Nella decennale competizione fra Lotus e Office, Microsoft ha acquisito la soluzione più efficace per sostituire il prodotto di IBM. Binarty Tree gestisce tanto l’esportazione e l’importazione dei documenti, quanto la configurazione dei profili affinché i clienti non debbano preoccuparsi di eventuali perdite delle informazioni o rallentamenti nella produttività. L’interfaccia di Office 365 non dovrebbe richiedere l’avvio di corsi d’aggiornamento ai dipendenti grazie alla grande popolarità del prodotto offline tra i consumatori.

Via | The Register

  • shares
  • +1
  • Mail