Facebook in Cina: nessun piano d'ingresso per il social network

Facebook in Cina: nessun piano d'ingresso per il social network

Nonostante nel corso degli ultimi tempi si sia pensato il contrario, Facebook non ha intenzione di entrare in Cina. È il succo delle parole del North Asia director del social network, Jayne Leung, che durante una conferenza a Hong Kong ha ribadito come non ci siano piani, almeno in tempi brevi, d'ingresso sul mercato cinese per la creatura di Mark Zuckerberg.

Lo stesso Zuck aveva qualche mese fa parlato allo stesso modo, per cui la notizia serve solo a ribadire quella che è al momento una decisione già presa, o almeno così viene presentata visto che come ci fa notare Cnet lo stesso Zuckerberg nello stesso periodo parlava anche di non vedere alcuna necessità per una IPO di Facebook.

Coi suoi 950 milioni di utenti e un prezzo per azione da far decollare, l'ingresso in Cina di Facebook è stato come abbiamo detto per qualche tempo l'oggetto delle voci di corridoio, visti i numeri aggiuntivi che un'operazione del genere sarebbe in grado di tirare in ballo. Al momento, Facebook è bloccato dal "Grande Firewall" in Cina, dove sono presenti social network più "graditi" al governo come Sina e Renren.

Nel caso in cui Facebook dovesse decidere di entrare in Cina, la sfida più grande sarà proprio relativa ai rapporti con la censura, come del resto indicato dal social network in un documento inviato prima della quotazione in borsa alla Securities and Exchange Commission americana.

Foto | Flickr

  • shares
  • +1
  • Mail