Windows Vista, modalità ridotta se non attivato

Windows Vista modalità ridotta se non attivatoWindows Vista uscirà con un sistema antipirateria che bloccherà alcune funzionalità del sistema se dopo trenta giorni dal primo utilizzo non sarà stato attivato.
Dopo aver riconosciuto che il sistema WPA non ha avuto molto successo, in quanto alte percentuali di utenti non avevano autenticato la propria copia di Windows XP, Microsoft torna alla carica con una nuova versione.

In pratica dopo trenta giorni dal primo utilizzo, il sistema lascerà all'utente quattro possibilità.
La prima sarà quella di continuare ad utilizzare il sistema in modalità limitata, che consisterà nel limite orario di un'ora per l'utilizzo del browser prima di costringere l'utente alla disconnessione, alla disattivazione di Aero (il nuovo sistema grafico) e delle funzioni avanzate delle versioni Premium e Ultimate, alla impossibilità di effettuare download, ad esclusione degli aggiornamenti critici.

Altre possibilità lasciate agli utenti saranno l'acquisto online della chiave di autorizzazione, o l'immissione della stessa ottenuta per via telefonica.
Questa modalità ridotta disabiliterà temporaneamente anche l'utilizzo delle applicazioni installate come Office.

Diversamente da Windows XP e da quanto minacciato, questa nuova protezione sarà attiva anche dopo la prima attivazione: in un momento successivo in cui il sistema non riterrà quella chiave non più valida, bloccherà il sistema, non utilizzando la modalità ridotta ma disabilitando Aero, ReadyBoost, e Windows Defender e ricordando costantemente all'utente che sta utilizzando una copia non genuina, invitandolo ad una nuova attivazione.

Questa nuovo sistema antipirateria dovrebbe garantire il controllo costante del sistema che sarà quindi monitorato e, grazie agli aggiornamenti automatici dovrebbero essere eliminati eventuali hack post-attivazione.
Rimane comunque un'utopia quella di pensare di cancellare il fenomeno della pirateria con sistemi di questo tipo: saranno invece questi sistemi intrusivi a far cambiare aria, e sistema operativo, agli utenti Microsoft?
[via Ars Technica]

  • shares
  • +1
  • Mail
28 commenti Aggiorna
Ordina: