Microsoft è alla ricerca di una soluzione più robusta per la sicurezza di Outlook.com

Logo di Outlook.comOutlook.com è disponibile in anteprima da pochi giorni e mentre Microsoft si sta impegnando per pubblicizzarlo e per convincere gli utenti ad abbandonare Gmail, la sicurezza del nuovo servizio di posta elettronica è ancora in fase di definizione. Un portavoce dell'azienda ha dichiarato che si sta ancora lavorando per offrire una migliore sicurezza agli utenti, ma al momento non è chiaro quale sarà la soluzione adottata.

Di certo Outlook.com non seguirà l'esempio di Gmail e non utilizzerà l'autenticazione a due fattori, che prevede due diversi metodi di autenticazione come possono essere una password e un telefono cellulare. La decisione di non abbracciare questo metodo di autenticazione è in parte collegata a Google: secondo le statistiche di Mountain View solo una piccola percentuale di utenti la utilizza e in molti non sanno nemmeno dove andare a cercarla.

Da qui l'intenzione di investire importanti risorse nella ricerca di una soluzione che possa rivelarsi forte e allo stesso tempo poco impegnativa per gli utenti. Per ora, fino a nuovo ordine, gli utenti possono entrate in Outlook.com utilizzando la propria password o un codice temporaneo che viene inviato ai loro telefoni cellulari via SMS - a patto che il numero sia associato all'account - e che può rivelarsi molto utile nel caso in cui si stia accedendo da un computer condiviso.

Via | Mashable

  • shares
  • Mail