Digg sta per rinascere dalle sue ceneri: ecco cosa dobbiamo aspettarci

Manca davvero poco al ritorno in grande stile di Digg, la piattaforma di social bookmarking acquistata poche settimane fa della società newyorkese Betaworks e affidata al team di News.me per un restyling completo. Tra poche ore la versione riveduta e corretta di Digg vedrà la luce, ma grazie alle anticipazioni degli autori di questa rinascita possiamo già sapere cosa ci aspetta.

Sono quattro gli scopi principali, come ben spiegato nell'ultimo post pubblicato su RethinkDigg:


  • 1. rendere più facile trovare, leggere e condividere le storie più interessanti e più discusse di Internet;
  • 2. l'esperienza deve essere veloce e leggera. Lascia andare gli utenti e loro torneranno da te. Ottimizziamo per i visitatori di ritorno, non per le pageviews per visita;
  • 3. costruire un'esperienza che sia nativa per ogni dispositivo: smartphone, inbox, pagine web. Le storia devono trovare l'utente, ovunque esso sia;
  • 4. gli utenti devono essere in grado di condividere dove si trovano già, in social network come Facebook, Twitter o tramite email.



Quella che vedete in testa all'articolo non sarà la versione definitiva dell'homepage, ma uno dei mockup presi in considerazione e rielaborati dal team. Stando alle anticipazioni pubblicate, però, il nuovo Digg non dovrebbe essere molto diverso: ogni storia avrà una sua personale visibilità nell'homepage in base alla sua importanza e alla sua rilevanza.

Alcune storie, scrive il team, dovranno essere raccontate con grandi immagini, altre soltanto con del testo, e il nuovo design terrà conto proprio di questa esigenza. Di certo non ci saranno più la Newsroom - mai uscita dalla versione beta - e la Newsbar, mentre la sezione Newswire tornerà a chiamarsi Upcoming e costituirà una delle tre grandi macrosezioni insieme a Top Stories e Popular.

Al momento non è stato ancora deciso quale sistema di commenti verrà adottato - il team ha avuto a disposizione soltanto sei settimane per mettere a punto l'intero restyling - quindi la prima versione del nuovo Digg non darà la possibilità agli utenti di commentare le notizie, ma diversi sistemi verranno testati nel corso dei prossimi mesi in vista della scelta definitiva.

Rivisto e rinnovato anche il sistema di punteggi che dava importanza alle notizie e le faceva finire nell'homepage: visto che oggi si commenta e si esprime il gradimento sui social network, il punteggio delle singole notizie terrà conto non solo del gradimento espresso dagli utenti di Digg, ma anche della condivisione su Facebook e Twitter.

Sarà data molta importanza, come specificato nel punto 3, alle varie piattaforme. Il lancio del nuovo Digg coinciderà anche con l'arrivo nell'Apple Store della nuova applicazione per iPhone e con una versione ottimizzata per il mobile di Digg.com, che potrà essere consultata da ogni smartphone e tablet.

Insomma, le novità non mancheranno e l'attesa è quasi finita: a partire da domani, 1° agosto, non dovrete far altro che collegarvi a Digg.com ed iniziare a condividere.

Via | Rethink Digg

  • shares
  • Mail