Apple ha messo gli occhi su Twitter: grosso investimento in arrivo?

Secondo le indiscrezioni pubblicate dal New York Times, Apple sarebbe intenzionata ad investire una grossa somma di denaro - si parla di "centinaia di milioni di dollari" - in Twitter, il social network che ha sempre dimostrato di apprezzare, a partire dall'integrazione nativa in iOS, il sistema operativo per i dispositivi mobili di Cupertino, arrivata lo scorso anno.

Il quotidiano, citando fonti anonime come al solito ben informate, ha rivelato che le due aziende avrebbero discusso la questione più volte nel corso degli ultimi mesi.Non c'è nulla di certo - nessun negoziato formale, nessuna garanzia che si possa arrivare ad un accordo - ma è indiscusso che una mossa del genere possa portare dei benefici alle due aziende.

Dopo il fallimento di Ping, il social network musicale ormai prossimo alla chiusura, l'azienda di Cupertino ha perso quel lato "social" di cui, almeno secondo l'opinione del CEO Tim Cook, necessitava e necessita tuttora. Twitter, dal canto suo, potrebbe aver bisogno di una mano per contrastare quei due colossi in crescita che sono Facebook e Google+, senza contare che un investimento da parte di Apple potrebbe far lievitare il valore di Twitter oltre i 10 miliardi di dollari, rispetto agli 8,4 miliardi dello scorso anno.

Si tratta, come dicevamo in apertura, di semplici indiscrezioni che sono però state messe a tacere nella giornata di oggi dal Wall Street Journal, secondo il quale i dirigenti delle due aziende avrebbero sì discusso di un potenziale investimento, ma l'avrebbero fatto almeno 12 mesi. Poi il silenzio e ad oggi, conferma il quotidiano, la ripresa delle discussioni non sembra in programma.

Va anche detto, però, che le due aziende hanno deciso di non commentare l'indiscrezione del New York Times, di fatto non smentendo la possibilità dell'investimento. Non ci resta che attendere nuove informazioni al riguardo. Voi, intanto, che ne pensate? Come potrebbe influire su Twitter un grosso intervento da parte di Cupertino?

Via | New York Times

  • shares
  • Mail