Windows 8: Microsoft potrebbe abbandonare le versioni retail

A pochi mesi dal rilascio ufficiale di Windows 8, atteso per il prossimo ottobre, continuano ad arrivare indiscrezioni. L'ultima riguarda le modalità di rilascio del nuovo sistema operativo made in Microsoft ed è stata diffusa da due fonti interne all'azienda, Paul Thurrot e Mary Jo Foley, secondo i quali Microsoft sarebbe intenzionata ad eliminare la versione retail, quella che viene distribuita su DVD nei negozi, seguendo l'esempio della concorrente Apple.

Niente Windows 8 sugli scaffali, insomma. Il nuovo sistema operativo, confermano le due fonti, dovrebbe essere diffuso in due diverse versioni: Windows 8 System Builder Kit (OEM), quella diretta a chi vuol realizzare da solo il proprio computer, equivalente a quella distribuita ai produttori, e il Windows Upgrade, rivolto a tutti gli utenti che hanno già una licenza valida di Windows XP, Vista o 7 e vogliono aggiornare a Windows 8. Il digital download dell'upgrade dovrebbe costare 39,99 dollari, mentre per la versione in DVD si dovranno aggiungere altri 15 dollari.

Il prezzo della versione System Builder, invece, non dovrebbe essere dissimile da quello della versione OEM di Windows 7, intorno ai 135 dollari. Mancano ancora conferme ufficiali da parte di Microsoft, ma questa sembra essere la strategia migliore per evitare la frammentazione del mercato già sperimentata in passato e spingere gli utenti più ostinati, visto il prezzo più contenuto, ad abbandonare le versioni precedenti di Windows e passare al nuovo arrivato.

Via | NeoWin

  • shares
  • Mail