Registro.it dà il via all’acquisto di domini con caratteri accentati

Logo di Registro.itRegistro.it, l’autorità italiana per l’assegnazione dei nomi a dominio, gestita dal Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR), ha iniziato ad ammettere la registrazione d’indirizzi che includano dei caratteri accentati. In termini più semplici, è già possibile riservare domini come caffè.it o papà.it. Oltre agli Italiani, la novità è accessibile a Norvegesi, Islandesi, Svizzeri, Sammarinesi e cittadini del Vaticano. Insomma, riprendendo con esattezza le parole del comunicato stampa di Registro.it, «l’accento non è più un tabù».

L’inizio delle registrazioni è stato fissato per le 14:00 di oggi, perciò i nuovi domini sono disponibili da circa un'ora. Tutte le società che prevedono l’acquisto di domini con estensione .it sono in grado di riservare gli Internationalized Domain Name presso Registro.it. La novità non riguarda soltanto i caratteri accentati: poiché in Italia esistono minoranze linguistiche francesi e tedesche, sono disponibili anche la cediglia “ç” e la Eszett “ß”. Un cambiamento significativo, per gli indirizzi nazionali in lingua italiana.

Gli Internazionalized Domain Name sono stati predisposti dalla Internet Corporation for Assigned Names and Numbers (ICANN) per aiutare la diffusione di internet per le comunità linguistiche che adottano degli alfabeti diversi da quello latino — ad esempio, il cinese o l’arabo. Nonostante la nostra sia una lingua romanza, l’assenza dei caratteri accentati nei nomi a dominio ha sempre posto dei limiti alla registrazione degli indirizzi. Infatti, l’inglese è tuttora la scelta dominante sul dominio da acquistare per un nuovo sito.

Via | Registro.it

  • shares
  • Mail