Arriva la Dichiarazione di Libertà di Internet

Non sarà importante come la Dichiarazione d'Indipendenza degli Stati Uniti, ma nell'era di SOPA e PIPA anche la Dichiarazione di Libertà di Internet può avere naturalmente un suo ruolo. Non a caso sono stati citati i due provvedimenti di cui abbiamo parlato in passato, perché la Dichiarazione (pubblicata all'indirizzo www.internetdeclaration.org/freedom) arriva proprio da un gruppo di loro oppositori.

Ricorderete infatti il grande dibattito nato in rete (e anche fuori) sulle misure restrittive - per molti, giustamente, di censura - previste da SOPA e PIPA, contro le quali protestarono a suo tempo anche grandi di Internet come Wikipedia e Reddit: perno centrale delle due leggi, la possibilità di bloccare rapidamente un sito, eliminandolo completamente dalla rete e impedendogli di usare servizi di pagamento come PayPal.

Il gruppo che a suo tempo si oppose a SOPA e PIPA vuole dunque andare oltre con la Dichiarazione di Libertà di Internet, già sottoscritta da importanti società come Mozilla, Y Combinator e Amnesty International, oltre a persone come il co-fondatore di Reddit Alexis Ohanian e l'ex CTO della Casa Bianca Andrew McLaughlin.

Potete trovare la Dichiarazione tradotta dopo il break.

Premessa

Crediamo che una Internet libera e aperta possa portare a un mondo migliore. Per mantenere Internet libera e aperta, chiamiamo community, industrie e nazioni a riconoscere questi principi. Crediamo che essi possano aiutare a portare più creatività, innovazione e società aperte.

Ci uniamo a un movimento internazionale per difentere i nostri diritti perché crediamo che valga la pena lottare per essi.

Discutiamo questi principi - in accordo o disaccordo con loro, dibattendoli, traducendoli, facendoli propri e portando la discussione nella propria comunità - come solo Internet può rendere possibile.

Unitevi per rendere Internet libera e aperta.

Dichiarazione

Siamo per una Internet libera e aperta.

Supportiamo processi trasparenti e di partecipazione per fare le regole di Internet e lo stabilimento di cinque principi basilari:

Espressione: non censurare Internet.
Accesso: promuovere accesso universale a reti veloci e affidabili.
Apertura: mantenere Internet una rete aperta dove ognuno sia libero di collegarsi, comunicare, scrivere, leggere, guardare, parlare, ascoltare, imparare, creare e innovare.
Innovazione: proteggere la libertà d'innovare e creare senza permesso. Non bloccare le nuove tecnologie, non punire gli innovatori per le azioni dei loro utenti.
Privacy: proteggere la privacy e difendere la possibilità di ognuno di controllare come i suoi dati e dispositivi sono usati.

Una dichiarazione in cinque punti chiave quindi, ai quali forse ce ne sarebbero da aggiungere anche altri. Che ne pensate?

Via | Venturebeat.com

  • shares
  • Mail