Windows Vista, possibili nuovi ritardi e critiche

Ballmer annuncia che Vist potrebbe tardare ancoraLa notizia di un nuovo ritardo del lancio della versione consumer di Windows Vista era nell'aria: a quanto ha dichiarato da Tokio Steve Ballmer, chief executive di Redmond la scadenza di fine gennaio rimane, ma potrebbe cambiare.

Ricordate che molte funzionalità, come ad esempio il nuovo filesystem, erano state messe da parte perchè non sarebbero riusciti a completarle in tempo per le scadenze previste?
Ricordate i vari dirigenti e responsabili Microsoft che sono stati "sollevati" dal loro incarico o che hanno preventivamente abbandonato la nave?

Ora, dopo aver rivoluzionato anche la tradizionale sequenza di lavoro, anche nel tentativo di recuperare il ritardo accumulato, i feedback dei beta tester potrebbero consigliare di allungare ulteriormente i tempi di rilascio, per apportare numerose correzioni.

La motivazione addotta da Ballmer per un possibile slittamento, oltre all'attesa dei commenti dei tester, è nel parere dei produttori di hardware che preferirebbero che, a questo punto, il lancio avvenisse in concomitanza col cambio del ciclo produttivo dell'hardware.

A questo vorrei aggiungere una recensione non certo lusinghiera della beta 2 da parte di Gary Krakow, articolista di MSNBC: la sua prova su strada, i difficoltosi tentativi di installare la beta 2 di Vista su un portatile, potranno procurargli non pochi problemi considerando quale sia la proprietà del sito su cui scrive.

A parer mio, dopo tutto quello che si è detto di Microsoft quando ha annunciato gli scorsi ritardi, se Ballmer ha fatto questa dichiarazione significa che la data slitterà: in fondo non è mica Steve Jobs che si è permesso di presentare il primo MacIntel con alcuni mesi di anticipo rispetto alla data prevista.
[via PC World]

  • shares
  • +1
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: