Twitter abbandona il "50+": arriva il conteggio effettivo di retweet e preferiti

Se avete un vasto seguito su Twitter vi sarà sicuramente capitato di scrivere qualche tweet particolarmente apprezzato, diffuso dagli utenti tramite retweet o messo tra i preferiti per una futura e rapida consultazione. E vi sarà capitato anche di imbattervi nel famigerato 50+: superati i 50 retweet - o le 50 volte in cui un vostro tweet è stato messo tra i preferiti - Twitter smetteva di mostrare il conteggio e si limitava ad indicarvi che più di cinquanta persone vi avevano retwittato. Ora non più.

Twitter ha finalmente abilitato il conteggio effettivo di preferiti e retweet e da qualche ora ha iniziato ad indicarlo in calce ad ogni tweet. E la novità è retroattiva, quindi anche i vostri tweet passati riporteranno il conteggio effettivo. Basta fare un giro sul profilo di Bill Gates per rendersene conto: il tweet con cui ha annunciato il suo arrivo in India è stato retwittato 786 volte e messo tra i preferiti da 260 utenti.

Forse l'utente medio di Twitter non trarrà alcun beneficio da questo piccolo aggiornamento, ma chi lo utilizza con spirito competitivo ora avrà un bel da fare. Se finora la competizione tra gli utenti era limitata al numero di follower, da oggi la guerra per la "popolarità virtuale" si farà anche a suon di retweet e di preferiti. E i fan di due tra le celebrità più seguite su Twitter hanno già iniziato a tenere traccia delle due nuove cifre: l'ultimo tweet di Justin Bieber è stato retwittato 6.000 volte in due ore, mentre l'ultimo di Lady Gaga poco meno di 4.300 volte in più di 11 ore.

Via | TechCrunch

  • shares
  • Mail