15 anni di galera a chi usa Skype in Etiopia

Da un mese a questa parte, se usi Skype, Google Talk o qualsiasi altro servizio VoIP in Etiopia, sei un criminale. E non un criminale da poco, anzi, il legislatore Etiope ritiene che il tuo sia un vero attacco allo Stato, sufficiente a farti passare 15 anni in galera.

Il paese ha un solo ISP, anzi, una sola compagnia telefonica statale, filtrata, censurata, autarchica. La scusa è quella di proteggerne l’entrata economica, la realtà è come al solito un tentativo di esercitare un controllo violento sulla comunicazione tra cittadini e meglio ancora tra i cittadini e l’esterno.

La legge è estensiva, pervasiva, totale: ogni comunicazione audio-video tramite social media è proibita. Vuol dire che il potere costituito ha carta bianca contro chiunque abbia un PC, un collegamento ad Internet, un account di Facebook o YouTube. Storicamente, questo stile di legge “ad ombrello” non è creato per chiudere dietro un muro reale i cittadini, ma per avere la facoltà di arrestare chiunque, quando si vuole. E’ una legge terroristica, e “comoda” per un regime repressivo.

C’è decisamente qualcosa che non funziona bene nel rapporto tra Etiopia e telecom. Il governo si è arrogato a furia di leggi il potere di supervisionare ogni singola licenza ed importazione di materiale per le telecomunicazioni - Non c’è compagnia privata che non sia messa sotto controllo.

E non pensate che si tratti di un governo totalmente stupido ed ignorante sulle realtà della rete. Reporter Senza Confini ha segnalato che Ethio Telecom ha installato un sistema di qualche tipo che impedisce l’accesso a Tor, rendendo impossibile un metodo molto facile per garantirsi l’anonimato. Chi prende di mira specificamente il network Tor deve aver ben chiaro il proprio piano d’azione, qualunque esso sia.

Tutto questo per monitorare soltanto 700.000 dei suoi 84 milioni di cittadini. Questo si chiama puro terrore, probabilmente dettato dall’ondata di sconvolgimenti politici che affliggono il Nord Africa.

Via | TechCrunch

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: