Per gli Europei 2012, la RAI trasmetterà lo streaming via Silverlight

UEFA Euro 2012Fra qualche minuto inizierà la diretta di Italia – Spagna, la prima partita della nostra nazionale a Euro 2012: com’è noto, la RAI s’è aggiudicata i diritti televisivi dell’evento e il match sarà trasmesso in diretta sulla prima rete pubblica. Escludendo le polemiche riguardo alla qualità del commento tecnico, il problema è internet. La RAI, infatti, propone lo streaming di tutte le trasmissioni delle proprie reti. Purtroppo, utilizza Silverlight — la Rich Internet Application (RIA) che Microsoft ha lasciato in favore di HTML5.

Virtualmente, tutte le partite di Euro 2012 sarebbero accessibili dal web. Per inciso, se i diritti fossero stati acquistati da Sky, soltanto i possessori di device che utilizzano iOS avrebbero potuto vedere le partite su Sky Go. Mediaset, invece, avrebbe escluso qualunque accesso ai contenuti da internet — almeno, in diretta. Tuttavia, tutti i vantaggi derivanti dalla trasmissione delle partite di calcio sui canali della RAI svaniscono a causa della tecnologia utilizzata per lo streaming. Silverlight è assente da Android e iOS.

In pratica, le partite saranno visibili in streaming esclusivamente dal desktop di Windows o Mac OS X. Esiste l’alternativa open source a Silverlight, però è stata abbandonata dagli stessi sviluppatori a causa della volontà di lasciare la RIA già espressa da Microsoft. Giusto i possessori di Windows Phone – molto pochi, nonostante il sistema operativo sia in crescita – guarderanno il match in mobilità. Per la RAI è un’occasione sprecata: proporre tutti i contenuti sul web e limitarli in base ai dispositivi è una scelta assurda.

  • shares
  • Mail