Imparare a prezzare i nostri progetti !

eurom, prezzare progettoUna delle cose che mi viene più difficile da fare quando starto un nuovo progetto è proprio buttare giù una stima della cifra che voglio chiedere al cliente, ma parlando in giro con vari altri freelance mi sono reso conto che è un problema abbastanza comune : che siano web-designer, grafici o coder l'incubo è sempre lo stesso, parlare di soldi con il cliente in modo professionale e sensato.

Mi sono chiesto se ci fosse un metodo empirico per risolvere la cosa ed ho letto un po di pensieri in giro (ottimo soprattutto questo post di Blue Flavor) per scrivere questo riepilogo, con consigli ad entrambe le controparti ( freelance / cliente )....sperando che vi sia utile nel momento di fare i conti con il portafogli !

FREELANCE

1) CAPIRE IL CLIENTE COSA VUOLE
Come facciamo a sapere quanto chiedere se veramente non sappiamo bene le specifiche del progetto ?
Il cliente il più delle volte ha delle idee abbastanza confuse su quello che vuole..ma lo vuole subito, senza collaborare troppo ( ha il suo business da portare avanti ) e con la spesa minore possibile.
Ecco che questa prima fase è importantissima dato che dobbiamo fare mille domande anche risultando puntigliosi in modo da tirargli veramente fuori l'idea che ha in testa e fargli capire ancora meglio quello che vuole da noi.

Chiedamogli tutto il materiale che può fornirci per valutare quello su cui andremo a lavorare e facciamogli capire che ci vuole collaborazione reciproca.
Una cosa furba che facevamo nella software house dove lavoravo era arrivare a stilare un documento con delle specifiche e farlo firmare al cliente in modo che se in un secondo momento richiedesse modifiche sostanziali dei requirements iniziali saremmo stati tutelati e avremmo potuto aumentare il prezzo finale.

2) NON POTETE NEGOZIARE VERSO L'ALTO
Il cliente tenderà sempre al ribasso della cifra da voi proposta, quindi considerate che probabilmente sarebbe meglio non dirgli subito gli euro che volete incassare ma rimanere un pochino laschi per poi scendere e cmq non andare sotto la cifra voluta.
Insomma fargli lo sconto ( concettualmente ) ma guadagnando quello che volete!

3) CHIEDETE IL BUDGET A DISPOSIZIONE
Buttate via la timidezza e siate chiari, chiedete il budget disponibile che avete a disposizione e su quello valuterete se vale la pena di lavorarci ottenendo comunque un risultato dignitoso : nel senso che se fate un preventivo da mille euro per un sito web ma poi il cliente vi rivela che ne ha 200 e voi accettate comunque : a) mancate di professionalità b) gli fate capire che eravate sovrapprezzo per le sue richieste e che ora gli darete un prodotto "monco".

Mi rendo conto che un cliente cercherà di nascondere sempre il suo budget quindi potreste usare questa tattica : fargli un discorso del tipo "una volta un progetto simile a quello che mi sta chiedendo alla fine è costato X" e aspettate la sua reazione e da li capirete più o meno il budget.

4) CONOSCETE il vostro prezzo/ora
Quasi tutti quelli con cui ho parlato non sanno bene quanto prendono all'ora e si fanno un conto in base alla situazione : sbagliato !
Per arrivare ad una cifra finale giusta dovete conoscere voi stessi altrimenti i conti salteranno sempre o comunque di solito vi acconteterete sempre a prendere meno ( con la scusa che tanto sapete fare quello che vi viene chiesto e perchè è anche la vostra pasisone essere dei nerd )

Quindi informatevi in giro di quello che prendono le persone della vostra posizione ed esperienza e chiarite questo punto con il cliente.

5) CONSIDERATE I RISCHI
Ogni progetto delineandosi presenta sempre dei "rischi" che non avevate considerato in analisi quindi cercate di capirli da subito per non dover rialzare il prezzo o lasciarlo uguale e lavorare guadagnando meno del dovuto... insomma considerate le cose al peggio del peggio che potrebbero essere, così sarete pronti a tutto!

6) MATEMATICA e PREZZO!
A questo punto c'è da fare il prezzo finale e vi propongo un'operazione intelligente che ho letto:
- mettiamo che vi chiedono un sito più una brochure cartacea -

task x tempo ( complessità x sforzo necessario ) x prezzo/ora

dove il task è la cosa da ( es. sito )
dove la complessità del lavoro è in una scala da 1 a 3
dove lo sforzo necessario sono le ore per concludere quel task

e poi farete la stessa operazione per l'altro task ( la brochure )
sommando le due cifre avrete un prezzo definitivo ( spero di essere stato abbstanza chiaro ) !!!

Ok, vi lascio che questo post è stato già abbastanza lungo e aspetto i vostri commenti/esperienze/consigli
Prossimamente scriverò un altro post del genere ma considerando di essere un cliente, la par condicio ci vuole sempre!

| articolo in parte ispirato ad uno apparso su lifehacker |

  • shares
  • +1
  • Mail
14 commenti Aggiorna
Ordina: