Google avvisa gli utenti se sono aggrediti da hacker governativi

Speriamo di non dover mai fronteggiare un simile messaggio di Google: “Attenzione: riteniamo che degli aggressori di matrice statale stiano tentando di compromettere il vostro account o computer”. Con questo avvertimento verrà comunicato agli utenti che il loro governo sta giocando sporco.

A nessuno piace l’idea di perdere il controllo del proprio account di Gmail per le malefatte di un hacker, ma la paura di finire su qualche lista nera di un regime è un genere di minaccia che non siamo abituati a sopportare. Milioni di utenti di Google in giro per il mondo, invece, devono affrontare questa realtà ogni giorno.

Nel 2010 ci fu un attacco a Gmail: quasi sicuramente l’origine di quell’attacco fu il governo cinese, come conferma anche Wikileaks. La Repubblica Popolare è spietata con il dissenso e non esita a dare la caccia casa per casa ai suoi cittadini poco fedeli al regime.

Una volta avvisati gli sfortunati utenti del pericolo, Google continua con una serie di suggerimenti per la sicurezza: account con autenticazione a due fattori, password più forti, update del proprio OS e software. Google sembra temere in particolare la tattica dei link o allegati maliziosi contenuti nelle email.

Resta al momento ignoto il metodo che verrà impiegato per riconoscere gli attacchi di matrice governativa. Probabilmente, resterà così: non c’è nessuna necessità di far sapere se e Google ha capito come certi regimi senza scrupoli violano la privacy dei propri cittadini.

Foto | Flickr
Via | Forbes

  • shares
  • Mail