Microsoft Research integra le fotografie salvate su SkyDrive in So.cl

Microsoft Research – So.clSo.cl – la ricerca sociale proposta da Microsoft Research – asseconda il feedback dei propri utenti, importando le fotografie salvate su SkyDrive. L’effetto è molto simile a quanto avviene da Android o Picasa Web Albums su Google+, il social network di Mountain View al quale l'esperimento di Redmond somiglia ogni giorno di più. Se non è un’alternativa a Facebook, So.cl fa qualunque cosa per dimostrare il contrario. Quella delle fotografie è soltanto l’ultima novità, in ordine di tempo, da quando la piattaforma è stata lanciata.

Rispetto ad alte implementazioni, quella di Microsoft è piuttosto blanda: per importare le fotografie salvate su SkyDrive occorre recuperarne manualmente il link. Un’operazione semplice, che però dimostra l’immaturità di So.cl. Google+, ad esempio, permette il caricamento automatico da Android e Picasa Web Albums — Microsoft potrebbe fare altrettanto con un clic da Windows Phone e SkyDrive. Almeno, le anteprime delle immagini sono in alta definizione. Perché il metodo funzioni le fotografie devono essere accessibili al pubblico.

Le impressioni sono due. La prima è che le novità, sui social network, siano esaurite: le poche innovazioni di Google+ – già definito «uno stupido clone di Facebook» – sono state copiate da So.cl, cambiandone appena il nome. La seconda è che Microsoft abbia relegato il nuovo social network al ruolo d’esperimento per valutare se esistano le premesse per trasformarlo in un prodotto finale. La totale mancanza di enfasi e l’integrazione approssimativa con le piattaforme disponibili da Windows non sembrano giocare a favore di So.cl.

Via | Microsoft

  • shares
  • Mail