Google+? Per un ex dipendente Google è uno "stupido clone di Facebook"

Google+? Per un ex dipendente Google è uno "stupido clone di Facebook"

Ormai quasi un anno è passato dal lancio di Google+, ennesimo esperimento di tipo social di Google con la quale l'azienda di Mountain View ha provato a mettere i bastoni tra le ruote ai suoi concorrenti, con Facebook naturalmente in prima linea. Tra trovate buone e meno buone, Google+ continua a essere un cantiere aperto, come dimostra la recente acquisizione di Meebo da parte del gigante di Mountain View.

Ma c'è chi come Spencer Tipping, ex dipendente Google, proprio non ha mandato giù la creazione di Google+, riservando parole poco amichevoli ai suoi ex datori di lavoro soprattutto sulla loro creatura social, in un post dedicato ai motivi che lo hanno spinto a lasciare la società:

"Credo che Google+ sia uno sforzo che non meriti le menti ingegneristiche che ci sono in Google. Questo è più che altro un giudizio personale. Vedo Google risolvere problemi difficili di natura tecnologica, non fare cose stupide come clonare Facebook. Google, per mia opinione, ha perso di vista cosa fosse realmente importante quando ha deciso di buttarsi in questa tana di coniglio."

Lo stesso Tipping ha criticato nello stesso post la diffusa enfasi su Google+ all'interno della società, che avrebbe a volte compromesso altri sforzi di natura ingegneristica da lui ritenuti più idonei alla causa di Google. A distanza di un anno, di certo Google+ non ha raggiunto Facebook, anche se molti dei suoi elementi sono apprezzati da chi ha deciso di farne parte: voi cosa ne pensate?

Via | BGR

  • shares
  • Mail