Picplz chiuderà i battenti il 3 luglio rimuovendo tutte le fotografie

PicplzPicplz, una delle tante piattaforme che permettono di condividere fotografie scattate dagli smartphone, ha annunciato venerdì la chiusura definitiva del servizio: tutte le immagini salvate sui server della società saranno irrimediabilmente cancellate il 3 luglio prossimo. Gli utenti, entro quella data, possono collegarsi al profilo dal browser per scaricare i contenuti associati al proprio account. Perché questo accada, non è dato saperlo. Gli sviluppatori si scusano degli inconvenienti che deriveranno da questa loro decisione.

L’applicazione aveva riscosso un discreto successo, in passato, soprattutto su Android: Instagram – il più diffuso tra i servizi equivalenti – non era ancora disponibile per il sistema operativo di Google e non era avvenuta la sua acquisizione miliardaria da parte di Facebook. Nel frattempo, le piattaforme per condividere immagini e applicarvi dei filtri fotografici sono aumentate esponenzialmente — Color è stata la prima a perdere consensi, nonostante le recensioni positive. Il social network di Mark Zuckerberg ha fatto centro.

Più di Facebook Camera, l’applicazione distribuita su iOS dal social network, è stata la disponibilità di Instagram su Android a monopolizzare il mercato. Eppure, Picplz offriva degli strumenti di modifica più sofisticati: il software utilizzava Aviary, lo stesso servizio adottato di recente da Flickr per sostituire Picnik. Secondo alcune indiscrezioni, gli sviluppatori di Picplz sarebbero al lavoro su nuovi progetti — non necessariamente legati alle fotografie. Gli utenti hanno un mese esatto per recuperare i propri contenuti.

Via | Picplz

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: