Microsoft: "Aziende fate l'upgrade, XP costa 5 volte di più da gestire di Windows 7"


Microsoft inizia a rivoltarsi con ferocia contro il suo stesso figlio, l’ormai ingrigito Windows XP. Secondo le stime che Redmond ha dettagliato sul blog ufficiale, ogni sistema con XP costa 5 volte più di un PC con Windows 7.

“Duro a morire” è l’espressione che qualifica meglio questo coriaceo sistema operativo uscito nel 2001, che riesce ancora a trattenere una percentuale del 46,1% di tutti gli OS andati online ad aprile. Per Microsoft è diventato vitale che le aziende ed il settore educational passino a Windows 7 il prima possibile, se non altro per ragioni squisitamente logistiche.

Esattamente tra due anni, nell’aprile 2014, Windows XP morirà: niente più supporto tecnico, patch o neppure upgrade di sicurezza. Se facciamo un po’ i conti ci rendiamo subito conto che passare dal 41,6% allo 0% in due anni è impossibile. Microsoft, pur annaspando, è pronta persino a giocare la carta denaro: Windows 7 su un sistema nuovo costa molto meno di mantenere attivo un vecchio PC, ed in termini di supporto IT Windows 7 fa risparmiare l’82% del tempo nel gestire patch, il 90% del tempo impiegato nel salvarlo da malware e per finire il 73% di supporto tecnico puro (combattere contro schermate blu della morte ed altre piacevolezze simili).

Se si fanno i conti, secondo Microsoft con Seven si risparmia in totale il 73% delle spese di gestione. Redmond procede con un’ulteriore serie di calcoli che sottolineano esattamente quanti tecnici di IT potreste licenziare con l’upgrade, ma preferisco risparmiarveli.

Quello che posso dire è che ormai XP è diventato un incubo per Ballmer & co. Non a caso non vedete menzione di Vista nei consigli per gli acquisti di Microsoft, un sistema operativo quasi completamente purgato dai libri di storia, che con la sua sola presenza ha indotto aziende e privati cittadini a rimanere aggrappati al precedente sistema operativo.

La moda (ormai esaurita) dei netbook ha peggiorato la situazione, contribuendo a dare nuova vita ad XP con un’espansione sul mercato di PC economici che richiedevano un OS più leggero. Con il lancio di Windows 8 alle porte, Redmond spera di spingere le aziende a fidarsi di Seven mentre pavimenta loro la strada per il futuro. Una missione impossibile?

Via | Computer World

  • shares
  • +1
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: