Bing prova un'interfaccia più semplice: ora assomiglia al vecchio Google


Bing e Google hanno per caso scambiato la propria posizione? Forse sì: mentre Mountain View porta sempre più funzioni social sulla propria pagina di risultati, a casa Microsoft la direzione è inversa, tutto va semplificato e reso meno confuso.

Il cambiamento è già iniziato in USA e in altri paesi è possibile attivarlo opzionalmente. Ora ci sono solo due colonne (una principale ed una secondaria) con i risultati a sinistra e le ricerche correlate sono sul lato destro. A Sinistra delle ricerche ora c'è solo spazio bianco. Se ne sono andati anche i tab in cima alla pagina, sostituiti da più semplici link. Anche il collegamento a Facebook è meno preponderante: ci sono comunque i riferimenti a chi ha condiviso o messo un like, sotto forma di manina con il pollice sollevato. Attivandola i nomi dei nostri amici vengono resi visibili. In poche parole, non ci sono più tutte quelle faccine in giro.

Dal punto di vista grafico, Bing perde qualcosa nella sua identità. La parte superiore finora albergava una barra grigia che sfumava nel bianco, che ora è sparita. Il logo ora galleggia nel vuoto. I risultati ora che la barra sinistra è sparita sembrano distribuiti su uno spazio più lungo e stretto. Questo li rende un po’ più rilassanti per gli occhi. C’è più spazio fra le righe, ed il motore carica leggermente più in fretta. Una maggiore agilità è sempre una cosa buona.

L’impressione più forte è quella di trovarsi davanti al Google di qualche anno fa ed è difficile giudicare quanto questo fosse nelle intenzioni di Microsoft. La nuova veste potrebbe essere una specie di sgarro nei confronti del formidabile rivale ed avere fortuna presso chi ritiene che il motore di Mountain View si sia evoluto verso un aspetto fastidiosamente complesso.

Via | Search Engine Land | Techcrunch

  • shares
  • +1
  • Mail