Twitter annuncia: "Abbiamo migliorato il tasto Discover"


Il tab Discover di Twitter finora segnalava in maniera piuttosto sterile ed anonima i top trend e hashtag, basandosi su quello che condividevano e retwittavano i contati, sulla posizione e sulla lingua dell'utente. Dal lancio di questa feature, avvenuto in dicembre, Twitter ha continuato a lavorare “sotto al cofano”, ed oggi il vice presidente Satya Patel ha annunciato una rivoluzione degli algoritmi che la gestiscono.

Le storie “personalizzate e significative” che d’ora in poi compariranno nel tab Discover renderanno molto più interessante la vita agli utenti che usano Twitter come un’informale agenzia stampa. I cambiamenti saranno quasi invisibili all’utente medio, che tuttavia inizierà a trarne vantaggio senza notarlo.

Patel fa sapere che i nuovi algoritmi riceveranno molti più “segnali” dalle nostre per scoprire cosa ci potrebbe piacere. Il cambiamento più importante è probabilmente l’analisi di quello che condividono non solo i nostri contatti, ma anche i loro contatti, un “circolo sociale” indiretto ma non completamente estraneo. Filtrando i risultati per importanza e popolarità, le storie ora appariranno distillate nel tab con una lista di utenti che ne hanno parlato e che può essere esaminata più accuratamente fino alle origini.

Come dice Drew Olanoff di The Next Web, quello che Twitter ci ha finalmente concesso è di dedurre subito qual è il contesto di una storia o di un trend, ricostruendone con facilità le fonti. Non capiterà più di notare un trend e non capire chi è la fonte primaria, visto che ne potremo immediatamente “seguire le tracce”. Allo stesso modo non avremo più il momento di smarrimento di fronte ad un hashtag popolare - Sarà facile comprendere la sua rilevanza, quando potremo osservarne lo sviluppo a colpo d’occhio.

La novità verrà introdotta nelle prossime settimane sia sul sito Twitter.com che sulle app per Android ed iPhone

Via | Twitter Blog | The Next Web

  • shares
  • +1
  • Mail