Apple respinge le app che usano Dropbox dal suo store


Negli ultimi tempi le app iOS che usano la SDK di Dropbox sono state rifiutate tutte. La ragione è un cavillo nelle linee guida fornite da Apple, che come al solito ha deciso di non guardare in faccia a nessuno.

E’ passato un anno da quando Apple ha deciso di dettare regole molto severe ed impedire alle app accolte nel suo store di contenere link a servizi a pagamento, abbonamenti, acquisti esterni alla struttura dello store stesso. La decisione aveva causato molte critiche allora, ma gli sviluppatori hanno dovuto ingoiare il boccone amaro e adattarsi, cedendo una parte dei propri guadagni ad Apple.

La ragione per il rifiuto delle app basate su Dropbox è che la nuova SDK di questo servizio manda gli utenti su Safari per il login, dove è presente un link per iscriversi. Se la tua app usa le potenzialità di Dropbox per funzionare, è piuttosto ovvio che tu ti debba iscrivere a quest’ultimo. Ciò che Apple trova inaccettabile è che nella fase di creazione dell’account sia disponibile anche la possibilità di fare l’upgrade al servizio a pagamento. E’ stato sufficiente per mettere tutte le app che usano la SDK sulla “lista nera”.

Il team di Dropbox ha tentato di risolvere il problema eliminando i link alla versione per desktop, ma Apple ha continuato con silenziosa determinazione a rispedire le app al mittente. L’unica soluzione funzionante è stata quella di eliminare la possibilità di iscriversi a Dropbox tramite SDK, che è piuttosto castrante per gli sviluppatori ed un’immensa seccatura per gli utenti.

Al momento il team di Dropbox sta comunicando con Apple e cercando una soluzione meno fastidiosa. Qualcuno ha già parlato di vero e proprio sabotaggio da parte di Apple, che un tempo avrebbe voluto acquistare Dropbox ma che dopo essere stata costretta a rinunciare ha creato un servizio concorrente chiamato iCloud. Trovo queste voci esagerate, ma allo stesso tempo ritengo che l’atteggiamento di Apple crei una pubblicità negativa che non è davvero necessaria.

Via | The Verge | The Next Web | Apple Insider

  • shares
  • +1
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: