Facebook estende il download dei dati: indirizzi IP, info di login e richieste di amicizia in sospeso

FB_scaricainformazioni

Da fine 2010 Facebook dà la possibilità agli utenti di scaricare una copia dei dati personali presenti sul profilo, dalle foto ai post presenti in bacheca, dai messaggi privati ai video caricati. Un file .zip contenente quasi tutta la nostra storia sul social network di Zuckerberg. Ora, in vista dell'ormai imminente quotazione in borsa e in seguito alle sempre più crescenti preoccupazioni degli utenti circa la gestione della loro privacy, la lista di dati scaricabarili è stata aggiornata e resa più corposa.

L'archivio esteso, scaricabile a questo indirizzo, include l'elenco degli indirizzi IP usati per accedere a Facebook, la lista (non completa) dei login e dei logout, le richieste di amicizia ancora in sospeso, le date in cui l'account è stato riattivato, disabilitato o cancellato, informazioni sui poke e sugli eventi a cui siete stati invitati - quelli a cui avete accettato di partecipare, gli inviti che avete declinato e quelli a cui avete risposto con un forse - oltre a tutti i numeri di telefono che avete aggiunto all'account.

Saranno disponibili, inoltre, i nomi delle persone che avete indicato come membri della famiglia, le info sulle vostre relazioni in corso (nomi e aggiornamenti di stato), l'elenco delle lingue aggiunte al profilo e lo storico di tutti i cambiamenti che avete apportato al vostro nome. Nel corso dei prossimi mesi, come confermato ufficialmente da Facebook, verranno aggiunte anche altre categorie e ci si avvicinerà sempre di più al download completo di tutte le informazioni che il social network ha archiviato su di noi.

Con questa mossa Facebook sperava di far contento anche Max Schrems, lo studente di giurisprudenza fondatore dell'associazione Europe Versus Facebook e dato il via ad una vera e propria crociata contro il social network. Missione fallita: Schrems, raggiunto dal New York Times, si è limitato a sottolineare che "Facebook è ancora ben lontano dall'essere in linea con la normativa europea. Con questi cambiamenti Facebook offre accesso soltanto a 39 categorie di informazioni sugli utenti, mentre continua a tenersene strette almeno altre 84".

Via | Facebook

  • shares
  • Mail