Windows Phone Challenge: Microsoft rifiuta di ammettere le sconfitte


Microsoft ha indetto da tempo una specie di gara promozionale: chiunque venga in uno dei suoi negozi ufficiali può sfidare uno smartphone Windows Phone a completare un determinato compito prima del proprio apparecchio. Chi perde ha l’opportunità di scambiare il proprio telefono con uno Windows, chi vince dovrebbe ricevere $1000. Il problema è che anche quando Windows Phone viene sconfitto, i dipendenti dello store continuano a sostenere di aver vinto “perchè sì”.

In un articolo, il blogger/coder Sahas Katta ha raccontato di come Microsoft sia stata capace di lanciare la sfida e di negare di aver perso anche secondo le proprie stesse regole. Entrato nello store, Sahas ha sfidato con il suo Galaxy Nexus uno smartphone del negozio: i termini erano di ottenere dati sul clima di due città diverse per primi, riavviando il telefono.

Sahas ha urlato “fatto!” prima della ragazza che “pilotava” lo smartphone sfidante, ma con sua grande sorpresa ha scoperto di aver perso lo stesso. La ragione? Perchè secondo la giovane “Il tempo atmosferico è direttamente sullo schermo del Windows Phone”. Un’affermazione sorprendente, dato che Ice Cream Sandwich stava mostrando lo stesso sullo smartphone di Sahas. Il blogger era stato più rapido di Windows anche perchè aveva disattivato la schermata che blocca il monitor (una feature standard di Android).

Chiamando il manager del negozio allo scopo di ottenere una spiegazione migliore sulla ragione delle propria “sconfitta”, le cose sono solo peggiorate. Era evidente che nessuno nel negozio era autorizzato ad ammettere qualsiasi possibilità che Windows Phone fosse sconfitto, tant’è vero che il manager ha inventato una nuova clausola su due piedi: “Deve trattarsi di due città di due stati diversi”. Leggendo alcuni commenti è saltato fuori che altri individui hanno avuto esperienze molto simili nei vari Microsoft Store. Sahas ha lasciato il negozio con l’amaro in bocca, non solo per i $1000, ma anche per il trattamento ricevuto e la frustrazione.

Se questo è un piano per farsi pubblicità, penso che Microsoft dovrebbe prendere in considerazione l'idea di licenziare gli addetti al marketing che l'hanno escogitato.

Foto | Flickr
Via | Skattertech

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: