Windows 8, la tecnologia per modificare la risoluzione dello schermo

Windows 8Microsoft, sviluppando Windows 8, ha affrontato il problema dell’adattamento del sistema ai numerosi dispositivi sul mercato: dimensioni, risoluzione e profondità dei monitor differiscono a seconda che s’installi su desktop, laptop o tablet. Windows 8 avrebbe dovuto garantire la stessa esperienza a prescindere dalla configurazione.

È stato deciso d’impostare a 1024x768 pixel la risoluzione minima per le applicazioni: i netbook da 7” con monitor a 800x600 pixel sono stati esclusi, affinché gli sviluppatori potessero avere dei requisiti minimi che non inficiassero il ridimensionamento delle applicazioni. In genere, è preferito un rapporto per l’alta definizione.

Le statistiche di Microsoft confermerebbero che il 98,8% dei monitor utilizzati dagli utenti possono operare alla risoluzione minima obbligatoria: Windows 7, ad esempio, poteva funzionare sui netbook da 9” a 1024x600. Al contrario, Windows 8 richiederà l’utilizzo d’uno schermo da almeno 10”. Un requisito che riguarda pure i tablet.

L’esplicita intenzione di Microsoft è quella di puntare a dispositivi di fascia medio-alta, includendo i futuri tablet con display a retina – quale il nuovo iPad – e i televisori ad alta definizione. Una scelta che si può evincere dal terzo fattore in considerazione, ovvero la profondità dei pixel: Windows 8 predilige gli alti DPI.

Il rapporto più comune, di circa 96 Dots Per Inch (DPI), è relegato da Windows 8 agli schermi dei televisori: le dimensioni medie prese in considerazione da Microsoft sono maggiori di 120 DPI. È la profondità dei pixel adatta agli schermi in 16:9 che, peraltro, sui monitor in 4:3 restituirebbe immagini e testi esageratamente grandi.

Una soluzione pregevole è il framework di Windows 8 per gestire la dimensione dei contenuti a diverse risoluzioni. Anziché aumentare le dimensioni in rapporto ai DPI, sono “riscalate” per mostrare la stessa grandezza con una maggiore definizione. Aumentando il rapporto dei DPI con Windows 7, invece, i contenuti appaiono più grandi.

Via | Microsoft

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: