London Web Summit 2012: Nick d'Aloisio e Summly

nick d'aloisio summlyPopulis è stato media partner del London Web Summit 2012, svoltosi lunedì 19 marzo a Londra. Noi c'eravamo - stamattina abbiamo fatto un recap delle venti start up finaliste - ora invece parliamo di Nick d'Aloisio, uno degli speaker dell'evento. Nick è nato a Perth, oggi vive a Londra e ha creato un'app, Summly, che Om Malik, guru di GigaOm descrive così:

Summly analizza il contenuto di una pagina web e crea una sintesi di quella pagina web, formattata a misura di schermo iPhone, risolvendo un problema cui anche molti altri stanno tentando di venire a capo - dare senso a un web travolto da contenuti di bassa qualità prodotti in serie (...) Dare un senso ai risultati di una query su Google sta diventando l'equivalente di giocare alla roulette russa. È diventato più difficile trovare le informazioni che cerchiamo, malgrado il web sia andato avanti a rotta di collo

Prima di Summly però Nick ha ideato Trimit - che fa parte della tecnologia dietro a Summly - nel marzo del 2011. Già a luglio 2011 Apple aveva notato Trimit e l'aveva messa in evidenza su iTunes, e Nick raccoglieva in quel periodo i primi 250.000 $ di finanziamento. Arrivati da Li Ka-Shing, patron di H3G, il decimo uomo più ricco del mondo con un patrimonio stimato intorno ai 27 miliardi di dollari.

Fin qui nulla di strano per Nick, non si tratta di cifre mai viste per una start up: a rendere l'impresa eccezionale è l'età di Nick. Che oggi ha sedici anni e a LWS12 era sul palco con Mike Butcher di TechCrunch Europe.

A detta di molti umile, modestissimo, Nick aveva conquistato anche Malik. Che su GigaOm chiudeva il suo incontro con il piccolo genio così:

Alla fine del nostro incontro, una stretta di mano. Mentre saluto Nick gli dico che la domanda di senso nel flusso di informazioni è ancora fortissima, e che quella attuale non potrebbe essere la sua prima e unica impresa. Lui ha sorriso e mi ha detto "Lo so". Faccio una scommessa: sentiremo molto parlare di questo giovane uomo in futuro.

Su The Next Web

era uscita un'intervista a Nick nel dicembre 2011

Trimit permetteva agli utenti di prendere ampie porzioni di testo che avevano scritto e importarle tramite un link "compresso", adatto a un update su un social network. (...) una volta ricevuto i fondi di Li Ka-Shing, Nick ha rilanciato, creando Summly (...) che promette di effettuare ricerche e navigare in un modo nuovo sul web. Analizza e riassume automaticamente risultati, pagine, e articoli in maniera gradevole, il tutto assicurando risultati di ricerca migliori e più semplici da valutare. Quindi, quali sono le differenze tra Trimit e Summly "Trimit era centrato sulla creazione di contenuti" spiega Nick "Summly risponde all'esigenza di contenuti più concisi quando si naviga da cellulare, permettendo agli user di valutare in tempo reale risultati di ricerca, pagine web, e articoli, riassumendone il contenuto"

Per chi fosse curioso, Summly è naturalmente su iTunes.

  • shares
  • Mail