Gowalla, a seguito dell’acquisizione, è stato “dismesso” da Facebook

GowallaGowalla, il social network statunitense del posizionamento geografico, è stato chiuso una volta per tutte da Facebook. Zuckerberg aveva acquisito la piattaforma lo scorso 5 dicembre — affinché la tecnologia aiutasse la geolocalizzazione di Timeline. L’annuncio della chiusura è apparso soltanto ieri sulla pagina principale del sito.

Archiviato Places, Facebook ha esteso le funzionalità geografiche a qualunque operazione: Timeline permette – oltre alla modifica della data – l’indicazione della località su ogni aggiornamento. Durante il periodo di prova della nuova interfaccia del social network, la soluzione è stata approntata proprio dagli ingegneri di Gowalla.

Sembra che nei prossimi giorni sarà offerta la possibilità d'esportare da Gowalla la raccolta delle informazioni fornite nel periodo d’utilizzo. Le modalità non sono state rese note. Chiudendo Gowalla, il britannico Foursquare è rimasto l’unica piattaforma della cd. gamification sul posizionamento geografico d’una certa importanza.

Via | CNET

  • shares
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: