Foursquare: il fondatore Naveen Selvadurai dice addio


Naveen Selvadurai è stato uno dei co-fondatori di Foursquare, un servizio/social game di geotagging che nonostante le limitazioni del proprio formato (non si fa molto oltre che contare i propri checkin) ha avuto il merito di essere il primo e di raggiungere fama e successo. Selvadurai ha solo 27 anni, eppure ha raggiunto l’obiettivo di tutti i giovani imprenditori del mondo degli startup, ottenere notorietà, finanziamenti ed un’enorme base di utenti. Forse è per questo che ha deciso di cambiare e ha così annunciato l’abbandono di Foursquare.

La notizia è stata anticipata da GigaOm, che ha notato degli strani movimenti finanziari a Foursquare: a quanto pare gli investitori stavano comprando azioni da qualche dipendente, ed alla fine è risultato ovvio che si trattava dei passi intrapresi da Selvadurai per abbandonare il proprio ruolo di controllo. Il giovane fondatore resterà comunque in veste di consigliere.

Foursquare è stato lanciato tre anni fa, e come tutti gli imprenditori alle prime armi ha ricoperto ogni ruolo possibile ed immaginabile in uno startup che consisteva in lui, il compagno Dennis Crowley ed un centinaio di beta tester. Il futuro è più incerto: “La primavera è il momento per la novità” ha detto sul proprio blog, ma non ha ammesso di avere alcun progetto preciso. Con i ricavi del suo pacchetto azionario di sicuro non ci sarà penuria di danaro per supportare una possibile crisi di mezza età anticipata, ma è probabile che presto si dia da fare in una nuova impresa. Le malelingue invece affermano che Naveen abbia abbandonato la nave di un servizio che ormai è degenerato in una semplice feature di Facebook, ormai privo di evoluzione o sbocchi commerciali. Dal canto mio gli auguro di non bruciare altre tappe, ma di continuare sulla strada del successo.

Aggiornamento: con un meccanismo forse ovvio, ma comunque mai scontato, dopo l'abbandono di Selvadurai ora diventa unico, incontestato leader l'altro fondatore, Dennis Crowley. Secondo Techcrunch gli investitori oggi come oggi sono estremamente pronti a seguire il "modello Facebook" e gradiscono un individuo forte che emerge come guida autorevole di un'azienda, crescendo costantemente nel proprio ruolo di CEO.

Foto | Scott Beale / Laughing Squid
Via | GigaOM

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: