La presenza dei bottoni di Facebook e Twitter influenza gli acquisti

Carrello della SpesaLa visualizzazione dei pulsanti di Facebook o Twitter – sulle pagine dei negozi virtuali – condiziona significativamente gli acquisti online degli utenti, in positivo e in negativo. È il risultato del recente studio della Facoltà di Economia dell’Università di Miami, che è stato condotto su un campione di circa duecento acquirenti.

Se il “like” di Facebook, ad esempio, è presente sull’interfaccia d’un negozio di maglieria intima. quest’ultimo ha il 25% in meno di probabilità che i visitatori procedano all'acquisto. Al contrario, quando il prodotto in vendita è un attrezzo sportivo, nella circostanza le possibilità d’acquisto aumentano della stessa percentuale.

Oltre alle pagine del singolo prodotto, il medesimo atteggiamento riguarda l’inserimento dei riferimenti dell'intero rivenditore sui social network. Essere su Facebook o Twitter, per le imprese, è davvero importante: diventa controproducente se gli articoli in vendita provocano imbarazzo nell’acquirente, come accadrebbe in negozio.

Via | Digital Trends

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: