Windows Chrome bloccherà le app di terze parti che causano crash

Sembra che Windows Chrome abbia deciso di bloccare le app di terze parti che provocano il crash del sistema.

Laptop

Windows Chrome - Google ha rivelato che circa i due terzi degli utenti di Windows Chrome utilizzano applicazioni di terze parti che interagiscono direttamente con il browser web, fra cui anche antivirus e software di accessibilità. In generale queste applicazioni hanno un codice inserito su Chrome che dovrebbe farle funzionare correttamente, ma si è visto che le persone che usano questa tipologia di app hanno il 15% di probabilità in più di vedere crash e arresti anomali di Chrome. Per cercare di ridurre questo problema, ecco che Google comincerà a bloccare le app che usano tale sistema su Windows Chrome. Il tutto avverrà in tre fasi, a partire da luglio 2018.

Chrome 66, in uscita ad aprile del prossimo anno, inizierà ad avvisare gli utenti dopo un crash di Chrome, indicando loro che quell'app è responsabile dei loro problemi e suggerendo come rimuovere il software specifico. A luglio 2018, poi, arriverà Chrome 68 per Windows: qui Chrome attuerà il blocco del codice di queste applicazioni di terze parti. Se ciò impedirà a Chrome di avviarsi, ecco che il browser si riavvierà lo stesso, ma chiederà all'utente di eliminare quell'applicazione. Arriviamo poi a gennaio 2019: qui Chrome 72 bloccherà automaticamente le app che inseriscono il proprio codice, senza fare domande (alcuni software, tuttavia, continueranno ad essere consentiti, come software di accessibilità, editor e codici firmati da Microsoft).

Via | Engadget

Foto | pandemia

  • shares
  • +1
  • Mail