Google Public DNS ha raggiunto i 70 miliardi di richieste quotidiane

Google Public DNSGoogle Public DNS, lanciata nel dicembre del 2009, è la soluzione di Mountain View per la risoluzione degli indirizzi. La piattaforma ha raggiunto il record di 70 miliardi di richieste giornaliere: molto probabilmente, è diventata la più utilizzata nel mondo. Il 70% delle richieste proviene, peraltro, al di fuori degli Stati Uniti.

In occasione del World IPv6 Day, tenutosi l’8 giugno scorso, Google ha integrato l’offerta di Public DNS – precedentemente in IPv4 – con due indirizzi IPv6. Al contrario di quanto sostenga Mountain View, però, l’utilizzo di Google Public DNS non aumenta affatto la sicurezza degli utenti. Meglio, “uccide” la privacy per la sicurezza.

La propagazione dei DNS rientra nel protocollo SPDY di Google, che ambisce a rendere più veloce il web. Tra le altre iniziative c’è A Faster Internet: un progetto realizzato con OpenDNS che, a vantaggio della rapidità, aumenta il numero di informazioni cedute dall’utente al provider dei DNS. Ad esempio, vanificando il Do Not Track.

Via | Google

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: