Hackerato CCleaner, ora contiene un malware: ecco quello che dovete sapere

ccleaner.jpg

CCleaner è uno dei software gratuiti più conosciuti e utilizzati per fare pulizia nei nostri computer e mantenere efficiente e fluido il sistema operativo col passare dei mesi, ma poche ore fa il famoso software è stato hackerato.

A scoprire l'attacco sono stati i ricercatori di Cisco Talos, secondo i quali la versione legittima 5.33 di CCleaner conteneva malware in grado di attivarsi in fase di installazione. Poche ore dopo anche l'azienda proprietaria di CCleaner, Piriform, ha riconosciuto il problema e fornito qualche dettaglio in più.

Il malware non danneggia direttamente il sistema operativo, ma raccoglie una serie di informazioni che potrebbero essere utilizzate in futuro per attacchi dannosi, dal nome del computer all'elenco dei programmi installati, passando per l'elenco dei processi attivi e gli indirizzi MAC dei primi tre adattatori di rete, ma anche informazioni sui privilegi da amministratore dell'utente attivo e sull'architettura del sistema.

Piriform ha precisato che sono affetti da questo problema solo gli utenti che utilizzano la versione a 32-bit dell'applicazione e che hanno installato la versione 5.33.6162 di CCleaner o la versione 1.07.3191 di CCleaner Cloud, rilasciate entrambe il 15 agosto scorso.

Se rientrate in questa casistica, il consiglio è quello di ripristinare il sistema a uno stato antecedente al 15 agosto e, nel caso in cui siate alla ricerca di una soluzione più drastica, il consiglio è di reinstallare Windows da zero.

  • shares
  • Mail