Facebook può ora condividere i mandati di ricerca governativi con gli utenti

Da adesso Facebook potrà condividere i mandati di ricerca governativi con gli utenti. Ecco come e perché.

facebook

Facebook - A inizio hanno i procuratori federali negli Stati Uniti si erano presentati da Facebook con dei mandati di ricerca governativi per chiedere informazioni su tre utenti, chiedendo fra l'altro al social network di non informare l'utente in questione. Questa cosa termina ufficialmente adesso: la corte ha affermato che il governo sta abolendo gli ordini di non divulgazione (NDO). Facebook si era schierato contro il governo per quanto riguarda la legittimità degli NDO, ma aveva perso la causa iniziale. Solo che il tribunale di appello aveva fissato una nuova data per un'udienza pubblica.

Ma adesso pare che l'inchiesta sia progredita al punto in cui gli NDO non sono più necessari, per cui anche gli argomenti legali creati congiuntamente da Facebook e dai gruppi sostenitori dei diritti civili e digitali non hanno più motivo di esistere. In pratica l'appello di Facebook è ormai diventato inutile.

Via | Engadget

Foto | sarahmarshall

  • shares
  • Mail