Facebook sbarca in Cina con l’app segreta Colorful Balloons

facebook-colorfu-balloons.jpg

Facebook sta tentando da anni di conquistare il mercato cinese, ma ogni slancio dell’azienda verso la Cina è stato bloccato nel Paese. Dal 2009, di fatto, Facebook e tutte le app legate all’azienda sono bloccate sul territorio cinese dal cosiddetto “Great Firewall of China”. Ma Facebook sembra aver trovato il modo di raggirare la censura.

Il New York Times ha scoperto, infatti, che ci sarebbe proprio Facebook dietro l’applicazione Colorful Balloons lanciata da qualche settimana in Cina. L’app è simile in tutto e per tutto a Facebook Moments, ma non include alcun riferimento a Facebook o ai suoi prodotti. Non solo: Colorful Balloons risulta distribuita da un’azienda cinese che non ha apparenti legami con Facebook.

L’app, pensata per condividere foto coi propri contatti, sarebbe stata lanciata da Facebook per analizzare il modo in cui gli utenti cinesi interagiscono con le applicazioni e il modo in cui condividono contenuti, così da avere delle statistiche chiare in vista di un lancio futuro di app ufficiali di Facebook o affini.

L’azienda di Mark Zuckerberg non ha confermato l’indiscrezione del New York Times, ma non l’ha neanche smentita:

Abbiamo detto a lungo di essere interessati alla Cina e che stiamo spendendo del tempo per capire e imparare di più sul Paese in modi diversi.

mark zuckerberg

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO