Le Storie di Facebook permettono ora la condivisione pubblica

Da adesso le Storie di Facebook ci permettono la condivisione pubblica.

facebook

Storie di Facebook - Da adesso sarà possibile condividere pubblicamente le nostre Storie di Facebook. Se ricordate, quando Facebook ha lanciato questo clone delle Storie di Snapchat, inizialmente era possibile condividere tali Storie solamente con i nostri amici o sottoinsiemi di essi. Ora, invece, sarà possibile condividerle pubblicamente in modo che tutti possano guardarle. Un portavoce di Facebook ha così confermato: "E' qualcosa che abbiamo iniziato a lanciare poche settimane fa. L'impostazione pubblica permette anche a chi vi segue di vedere le vostre Storie, oltre che i vostri amici. Per quanto riguarda se e quando le Pagine potranno pubblicare le Storie, per ora Facebook non ha ancora specificato nulla".

Facebook: come funzionano le Storie pubbliche?

La condivisione pubblica delle Storie di Facebook permette un impegno maggiore rispetto a quando si condivide pubblicamente sul News Feed, cosa che potrebbe indicare anche come il social network blu possa mostrare le Storie pubbliche di personaggi famosi o di celebrità di Facebook in maniera prominente. O, più semplicemente, ci compaiono queste Storie di personaggi famosi perché i nostri amici non pubblicano Storie.

Per permettere la condivisione pubblica delle Storie, ecco che dovete entrare in Facebook, cliccare sul pulsante Aggiungi alle Storie nella schermata iniziale e inviare una foto o un video. Adesso visualizzate la Storia, cliccate sul pulsante in alto a destra con i tre punti e selezionate Modifica le impostazioni della Storia. Adesso qui dovete cambiare l'opzione di condivisione da Amici a Pubblico.

In questo modo tutte le vostre Storie di Facebook create nelle ultime 24 ore e quelle che condividerete da quel momento in poi saranno visibili pubblicamente a chiunque. Cliccando poi sul contatore degli spettatori, potrete vedere i nomi degli amici che hanno visto quella Storia pubblica e il conteggio dei follower aggiuntivi che l'hanno vista, questa volta senza nomi.

L'aggiunta di questa opzione potrebbe essere particolarmente ghiotta per gli editori e i creatori di contenuti. Per esempio i giornalisti potrebbero usare questo formato per pubblicare Storie e news più immersive, combinando fra loro monologhi, screenshot e interviste.

Via | TechCrunch

Foto | 149902454@N08

  • shares
  • Mail