Google non dovrà pagare gli 1.3 miliardi di dollari di tasse arretrate in Francia

A quanto pare Google non dovrà più pagare gli 1.3 miliardi di dollari di tasse in arretrato in Francia: ecco perché.

francia bandiere

Google - Era il mese di febbraio, la Francia aveva portato in tribunale Google, reo, sempre secondo la Francia, di non aver pagato 1.3 miliardi di dollari di tasse in arretrato. Il problema però non era chiaro: Google ha la sede europea in Irlanda, quindi tecnicamente non è soggetto alle tasse continentali. La Francia, però, la pensava diversamente e ha così citato in giudizio Google. Tuttavia adesso il tribunale francese ha deciso di sentenziare a favore di Google: Mister G non dovrà pagare gli 1.3 miliardi di dollari di presunte tasse in arretrato per gli anni fiscali che vanno dal 2005 al 2010, anni di tasse che la Francia sperava di recuperare.

Google: niente tasse in arretrato in Francia

La Francia ci sperava in una vittoria, forte anche del fatto che a gennaio il Regno Unito ha vinto un indennizzo di 185 milioni di dollari da parte di Google per tasse risalenti al 2005, mentre a maggio la stessa cosa è accaduta in Italia per un importo di 334 milioni di dollari. Ecco che così la Francia ha creato una causa simile a quella inglese, più o meno per lo stesso periodo, sparando però una cifra di 1.3 miliardi di dollari.

Tuttavia il giudice ha deciso che questa volta Google non abbia assolutamente abusato delle scappatoie legali decidendo di collocare la sua sede in Irlanda, paese in cui l'aliquota fiscale è molto più bassa rispetto al resto del continente. Una piccola vittoria per Google, che fra l'altro in Europa sta subendo altre pressioni legali, fra cui anche una multa record da 2.7 miliardi di dollari per aver manipolato i risultati della Search per promuovere i propri prodotti.

Via | Engadget

Foto | rakerman

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE TECNOLOGIA DI BLOGO