Twitter accusato dal Venezuela di aver censurato account governativi

Twitter è stato accusato dal Venezuela di aver censurato account governativi.

Venezuela bandiera

Twitter - Pare che il Venezuela sia abbastanza scontento di Twitter. Il presidente venezuelano Nicolas Maduro ha infatti accusato Twitter di aver censurato 180 account governativi, fra cui anche alcune stazioni radio e televisive. Secondo Maduro gli account sospesi sarebbero stati quelli di utenti Twitter che avevano sostenuto il leader Hugo Chavez, suo precedessore. Maduro ha infatti dichiarato: "Twitter ha disattivato in Venezuela migliaia di account, semplicemente per il fatto di essere Chavistas". Twitter per ora non ha commentato queste accuse.

Le linee guida di Twitter sostengono che gli account possono essere sospesi per abusi o spam. C'è anche da dire che il presidente del Venezuela non vuole che il popolo venezuelano smetta di usare Twitter. Ha dichiarato, anzi, che i suoi sostenitori dovrebbero usare Twitter proprio per contrastare l'opposizione online. Bisogna poi anche considerare che in Venezuela Twitter è un vero e proprio campo di battaglia per gli hacker che lo usano per diffondere notizie false e disinformazione.

Via | Mashable

Foto | aalarcon

  • shares
  • +1
  • Mail