Windows XP è maggiormente immune a WannaCry

Sembra che i computer che usano Windows XP siano maggiormente immuni a WannaCry.

windows xp

Windows XP - Sembra che Windows XP sia meno vulnerabile agli attacchi dei ransomware di WannaCry, questo almeno secondo quanto rivelato da un recente report di Kryptos. I ricercatori hanno notato che i computer XP colpiti da WannaCry tendevano semplicemente a bloccarsi senza installare o diffondere il ransmoware. Se fosse vero, bisognerebbe rivalutare il presunto ruolo avuto da Windows XP nella diffusione del ransomware così come segnalato inizialmente. Questo dato si allinea a quanto scoperto da Kaspersky Lab, il quale aveva già fatto notare come Windows XP rappresentasse una percentuale "insignificante" delle infezioni totali. Secondo Kaspersky, la maggior parte delle infezioni le si ha su computer che usano Windows 7 e Windows Server 2008.

Subito dopo l'attacco, Microsoft era stata criticata per non aver rilasciato una patch di correzione per Windows XP (essendo un sistema obsoleto, è dal 2014 che Microsoft ha interrotto il supporto gratuito di patch e aggiornamenti per Windows XP), salvo poi rilasciarne una che però, alla luce di quanto detto, non è ben chiaro se sia servita o meno visto che Windows XP appare abbastanza immune a WannaCry. Nel senso che quando viene attaccato da WannaCry tende ad andare in crash, quindi praticamente ha una sorta di improbabile protezione verso questo tipo di attacco.

Via | The Verge

Foto | nperlapro

  • shares
  • +1
  • Mail