Quando usare le Storie di Snapchat, Facebook e Instagram

Fra Storie di Snapchat, Storie di Facebook e Storie di Instagram non ci si capisce più nulla: ecco quando usarle correttamente.

frustrazione

Le Storie stanno saltando fuori da tutte le parti. Sapremo di essere arrivati alla frutta quando riusciranno a creare le Storie anche del Solitario di Microsoft (ops, non vorrei aver suggerito una pessima idea a Microsoft). Tuttavia fra Storie di Snapchat, di Instagram e di Facebook non si capisce più niente. Una volta tutto quello che dovevamo far per tenere aggiornati i nostri amici su cosa stava accadendo nella nostra vita era ricordarsi di aggiornare le Storie di Snapchat. Ma poi Instagram ha copiato Snapchat, Facebook ha copiato Instagram che ha copiato Snapchat, WhatsApp se ne è saltato fuori con gli Status ed è stato il caos.

Dobbiamo forse passare la nostra giornata ad aggiornare Storie su tutte le piattaforme? In realtà sarebbe meglio fare una selezione a monte, cioè scegliere dove e quando aggiornare determinate Storie. Non esistono regole ufficiali su quali Storie pubblicare su una piattaforma o su un'altra, però esiste una sorta di etichetta dei social network che sarebbe carino rispettare per tutelare il benessere psicofisico del resto dell'umanità.

Quando dunque pubblicare e aggiornare una Storia su Snapchat, Instagram o Facebook? Ecco dunque qualche consiglio.

Quando pubblicare una Storia su Facebook

In generale Facebook è la piattaforma più formale, considerate che qui raggiungerete probabilmente un pubblico più vasto, per cui andrebbe usato con parsimonia e solo per le vicende più importanti. Spesso Facebook viene utilizzato per mostrare al mondo quanto siete soddisfatti della vostra vita, quindi andrebbe usato per condividere notizie e Storie importanti. Qui qualche esempio (qualcuno serio, altri meno) su cosa postare sulle Storie di Facebook:

  • quando devi assolutamente parlare di politica
  • quando vuoi vantarti di quanto siano geniali i tuoi figli e nipoti
  • se non ti senti ancora pronto per FB Live, ma vuoi provare a intraprendere prima o poi quella strada
  • se usi Facebook come unico social network perché sei tropo "anziano" per contemplare l'esistenza di altre piattaforme
  • quando senti l'impulso irrefrenabile di fare un video tutorial sul cibo
  • quando dovete divulgare emozionanti notizie personali (nuova storia d'amore, nuovo lavoro...)
  • se siete dei tech reporter e dovete continuamente ricordare a tutti che siete dei tech reporter
  • quando dovete far conoscere la vostra Storia al più vasto pubblico possibile
  • se siete dei parenti o amici di Mark Zuckerberg, altrimenti vi potrebbe esiliare sulla Luna
  • se siete Mark Zuckerberg
  • motivo bonus che sta sempre bene con tutti: se volete documentare quanto sia adorabile il vostro gattino. I gattini stanno bene ovunque

Quando pubblicare una Storia su Instagram

Delle tre piattaforme, su Instagram dovrebbero trovare posto le Storie più curate. Le Storie su Instagram non sono uno scherzo: qui è dove gli altri vedranno quanto siete creativi e artistici, qui è il posto dove emerge il vostro talento di fotografi e dove salta fuori il vostro vero gusto estetico. Ecco cosa postare sulle Storie di Instagram:

  • quando volete autocelebrarvi. Particolarmente indicata la funzione Boomerang
  • quando volete condividere le foto di cibi che si prestano bene ad essere fotografati
  • quando volete far sapere a tutti che state bevendo un caffè, possibilmente però solo caffè in tazzina presi in piccoli e prestigiosi locali. La tazzina di caffè della moka di casa non la vuole vedere nessuno
  • quando volete che la gente sappia esattamente dove sei. A differenza dei geofiltri di Snapchat, i tag di posizione di Instagram permettono di scegliere fra una serie di posizioni molto più specifiche
  • quando volete condividere scenari epici come tramonti, spiaggia, grattacieli...
  • quando volete condividere immagini di libri. Instagram è pieno di foto di libri
  • se volete diventare artisti, grazie alle numerose ed emozionanti funzionalità (fra cui sticker divertenti e testo luminoso)
  • quando volete far vedere la vostra vita ad un pubblico molto più diversificato. La privacy di Instagram è più rilassata di quella di Facebook, quindi se il vostro account è pubblico è possibile che a vedere le vostre foto siano anche follower che non conoscete personalmente
  • quando volete condividere la batuffolosità del vostro gatto. Perché i gatti stanno sempre bene su Instagram

Quando pubblicare una Storia su Snapchat

Su Snapchat, invece, vanno pubblicate le Storie più rilassanti, quelle più scherzose e che condividereste con i vostri amici durante le serate goliardiche di gruppo. Ecco quando pubblicare le Storie su Snapchat:

  • se dovete pubblicare video di concerti
  • quando volete far sapere a tutti che siete stati da Starbucks
  • quando siete in quelle giornate in cui volete farvi vedere da tutti, ma solo dopo aver indossato un filtro con le orecchie di cane
  • quando volete far parlare per voi il vostro Bitmoji personale
  • se avete la necessità impellente di inviare un selfie spudorato
  • se state dando una svolta radicale e scioccante alla vostra vita
  • se volete far sapere a tutti che state facendo cose fondamentali per la salvezza dell'umanità come imballare qualcosa, cuocere qualcosa...
  • quando volete pubblicare foto delle vostre avventure a tarda notte che non sono degne di stare su Instagram
  • quando volete far vedere a tutti il vostro cane
  • quando volete documentare il procedimento secondo per secondo del vostro nuovo restyling di capelli o viso
  • e i gattini? Nessuno pensa ai gattini su Snapchat?

Foto | elainegreycats

  • shares
  • +1
  • Mail